L’arte di attendere

Se c'è qualcosa in cui sono bravo è attendere. Non credo di essere nato bravo, forse avevo una predisposizione, non so. Sta di fatto che ora sono qui, fermo, e non ho nessuna intenzione di muovermi. Di tutte le illusioni che ho incontrato quella di cambiare le cose mi sembra [...]

L’attesa e la fuga

Ci sono luoghi da cui vuoi solo fuggire e nonostante il tuo desiderio sia forte e rabbioso non puoi fare altro che aspettare. L'anticamera del dottore è l'esempio più facile, così come l'aula piena di studenti prima di un esame. Ma io penso a luoghi più grandi, senza muri visibili, che sanno essere prigioni [...]

C’è qualcosa dietro la tenda

Esistono regole che nessuno insegna ma tutti apprendono: non diciamo sempre quello che pensiamo, per esempio. Siamo talmente bravi che a volte evitiamo di essere sinceri anche con noi stessi. Più facile è trasgredire precetti come "Lavati i denti ogni sera" o "Metti il maglione se fa freddo" perché ricordiamo le ragioni e il [...]

La distanza tra le parole

Oggi ho detto una cosa importante e poi mi sono fermato. Non ho aggiunto altro, né ascoltato la risposta. Mi sono girato a guardare indietro, verso il punto in cui avevo iniziato a parlare perché ero sicuro di aver visto qualcosa. A volte gli scienziati dicono di aver avuto un'intuizione, di aver visto un [...]

C’era il silenzio

Credo sia stata colpa delle parole. Le parole costano poco a volte, anche quelle sincere. Per anni sono uscito di casa col buio e ho guidato su strade sconosciute per il gusto di perdermi altrove. Ma un viaggio notturno non è così potente quanto una voce che dice quello che vuoi sentire. Servirebbe tempo [...]

Il falso romanticismo dello scrivere

C'è sempre del romanticismo nello scrivere. Ti sei chiesto il perché? La risposta potrebbe deluderti, però io te la scrivo in questo post per via di quel tipo di sincerità che porta le persone a essere linciate da una folla al centro della piazza principale della città. Se io dovessi descrivere dove sono ora [...]